La dinamica dell’attaccamento

Seminario condotto da Dominique Dégranges
22-23 giugno 2021
Silea (TV)

L’Attaccamento: il tema relazionale che ci accompagna per tutta la vita.
L’attaccamento è un processo delicato e fragile che comincia fin dall’inizio della nostra incarnazione e ci accompagna per tutta la vita.
Non siamo fatti per vivere da soli. Fin dall’inizio della nostra esistenza ci attacchiamo agli altri: ai nostri genitori, fratelli, sorelle e anche al nostro contesto. Come viviamo questo attaccamento ha una grande conseguenza nella nostra vita.
Per molti di noi, infatti, l’attaccamento è un tema difficile, una dinamica che contiene diverse impronte esistenziali e traumatiche che riguardano l’inizio della nostra vita: esperienze vissute nel periodo prenatale, durante la nascita e l’inizio della nostra infanzia. Queste impronte influenzano la nostra vita relazionale con noi stessi e con gli altri, definiscono il nostro modo di essere, le nostre attitudini e le nostre paure.

Perché ci « attacchiamo » ?
La psicologia lo spiega motivandolo con un meccanismo di sopravvivenza: il piccolino ha bisogno degli altri per sopravvivere. Ma questo mi sembra un modo molto ridotto e incompleto di vedere l’attaccamento. Per me il processo di attaccamento ha maggiormente a che fare con i temi esistenziali. Non è un buon attaccamento che garantisce la sopravvivenza. 
È vero piuttosto che ho bisogno di un buon attaccamento relazionale per poter Essere qui completamente. 
Che cos’è quindi l’Attaccamento? Perché è così importante nella nostra vita?
Come e quali interventi nel periodo prenatale e durante la nascita possono creare delle impronte/memorie difficili, dei traumi, e comportare difficoltà che possono influenzare tutte le nostre relazioni?  

Perché queste impronte, queste memorie, sono così difficili da cambiare e guarire ? 
In che modo i genitori svolgono un ruolo di primo piano in tutto questo processo? Come è possibile guarire e trasformare le ferite avvenute nell’attaccamento? In queste due giornate Dominique Dégranges esplora queste impronte, queste memorie psicocorporee così profonde con aspetti teorici, esercizi e dimostrazioni.

Scroll Up